Ayurveda - La Scienza della Vita


Secondo l'Ayurveda l'individuo è l'espressione unica ed irripetibile della combinazione dei tre principi fondamentali (dosha): Vata, Pitta e Kapha, la cui prevalenza identifica varie tipologie costituzionali.

 

Sei una persona di tipo VATA?

immagine laguna spa


In positivo: Allora hai molto entusiasmo, sei magra, rapida, mobile, vivace, comunicativa, simpatica, allegra.

 

In negativo: potresti presentare la tendenza ad agitazione, nervosismo, instabilità, irregolarità nel sonno e nei ritmi di vita. Lo squilibrio può essere causato da: esposizione al freddo e al vento, seguire una alimentazione con cibi freddi, secchi, piccanti, amari e astringenti, essere sempre in viaggio, attraversare un periodo di superlavoro, rimanere a lungo a stomaco vuoto, saltare i pasti, L’eccesso di Vata può causare: insonnia, ansia, paure, stipsi, colon irritabile, articolazioni doloranti, perdita di peso, pelle secca, rughe, invecchiamento precoce, iposecrezione sebacea.

 

Sei una persona di tipo PITTA?


In positivo: Allora hai molta energia, dinamismo, sei efficiente, intraprendente, ami il bello, hai molto “fuoco” dentro.

 

In negativo: Potresti presentare la tendenza alla pressione alta, ad eccessi di rabbia, collera e gelosia, avere un atteggiamento polemico e critico Lo squilibrio può essere causato da: Una alimentazione troppo piccante, acida, o salata, consumo di alcool e sigarette, esposizione eccessiva al caldo L’eccesso di Pitta può causare: acidità di stomaco, gastrite, bruciori rettali, emorroidi, occhi arrossati, pelle molto sensibile e irritabile, eruzioni cutanee, acne infiammata, dilatazione dei capillari, arrossamenti cutanei.

 

Sei una persona di tipo KAPHA?


In positivo: Allora sei molto forte, calma, dolce, tollerante.

 

In negativo: Potresti presentare la tendenza a condurre una vita sedentaria, ad essere introversa, ad avere attacchi di possessività, avidità. Lo squilibrio può essere causato da: una alimentazione di cibi grassi, pesanti, acidi, dolci, il dormire troppo fino a mattino tardi, ad una esposizione al clima freddo e umido, nevoso. L’eccesso di Kapha può causare: congestione nasale, asma, tosse con catarro, articolazioni deboli, edemi, colesterolo alto, diabete, pelle grassa, cellulite, obesità, ipersecrezione sebacea, pori dilatati, cisti.